Dal Mondo

Boeing scomparso. Squadre in volo verso alcuni relitti

Boeing scomparso. Squadre in volo verso alcuni relitti
Redazione

Sono in volo in questi istanti alcuni aerei ed elicotteri di diverse nazionalità (neozelandesi, statunitensi, australiani), verso quelli che potrebbero essere alcuni relitti appartenenti al Boeing 777 della Malaysia Airlines scomparso l’8 marzo scorso con a borgo 239 passeggeri.

A scoprire al largo delle coste occidentali dell’Australia la presenza di alcuni grossi corpi metallici (il più grande è lungo circa 25 metri) sono stati i satelliti che da Sydney vengono quotidianamente utilizzati per monitorare le attività cinesi nelle acque australiane.

Così, mentre dal punto di vista investigativo si seguono diverse e sempre nuove piste per venire a capo di un mistero che si infittisce ogni giorno di più e sul quale le autorità di diverse nazioni stanno lavorando, tutti auspicano che una volta individuati in mare, i relitti possano fare maggiore luce sulla vicenda.

Del volo di linea partito da Kuala Lumpur e diretto a Pechino, scomparso dai radar prima di giungere nello spazio aereo cinese, non si è più saputo nulla. Durante i primi giorni di investigazione sarebbe però emerso un aspetto inquietante: dagli USA sono certi che a dirottare l’aereo e spingerlo fuori dalla sua traiettoria non sia stata una manovra voluta da pilota e co-pilota (che peraltro erano in pessimi rapporti personali) bensì dal computer di bordo.

Evidentemente n ulteriore lato oscuro che non consola i parenti dei passeggeri, le cui speranze di riabbracciare i propri cari sono ridotte a zero.

aereo

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Dal Mondo