Cronaca

Bistecche colorate e pesce con additivo. Sequestri per 1 miliardo

Bistecche colorate e pesce con additivo. Sequestri per 1 miliardo
Redazione

Un miliardo di euro, a tanto ammonta il valore della merce sequestrata dai carabinieri del NAS (Nuclei Antisofisticazioni e Sanità) secondo il rapporto stilato sulle operazioni effettuate negli ultimi anni riguardanti il cibo.

Ma a colpire ancor più che le cifre, sono alcune scoperte incredibili effettuate durante l’attività di controllo: pesce “arricchito” con additivi invisibili alle analisi che lo fanno sembrare ancora fresco all’apparenza anche quando, dentro, già inizia a marcire; bottiglie di Champagne contenenti, in realtà, vino di qualità scadente; carne dall’aspetto rosso sangue ma unicamente grazie a prodotti che ne alterano le qualità… insomma, una serie di mostruosità che pongono dei seri interrogativi sulla qualità degli alimenti che regolarmente finiscono sulle tavole degli italiani.

Ancor più inquietante diventa il tutto se si guardano nel dettaglio i numeri del dossier, che parla di 31 mila negozi di alimentari trovati fuori regola sui 90 mila controllati, o, ancora, di 4 mila allevamenti di bovini non a norma su un totale di 12 mila. E non va meglio neanche se si parla di pane, alimento “base” e semplice per antonomasia, con un totale di 6.500 panificatori fuori regola su un totale di 17.500 controlli.

L’analisi, dunque, conferma come il settore alimentare sia diventato uno dei principali campi sui quali puntano le organizzazioni criminali, che non si limitano al mercato locale, ma organizzano truffe su larga scala, come nel caso sopracitato delle bottiglie di Champagne, vendute anche all’estero.
L’indagine, infine, mette in guardia anche su farmaci e prescrizioni mediche, anch’esse entrate nel mirino della criminalità, che ancora una volta trae profitto giocando sulla pelle delle persone.

nas-cibo

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Altro in Cronaca