Dal Mondo

Bimbo strangolato in Uk, Ikea ritira le lampade Smila

Bimbo strangolato in Uk, Ikea ritira le lampade Smila
Redazione

Dopo due incidenti, di cui uno tragicamente mortale, la famosissima azienda svedese Ikea, leader mondiale dell’arredamento “fai da te”, ha deciso di togliere dal mercato uno dei suoi prodotti più amati. I vertici della società hanno infatti comunicato di aver stoppato la produzione e la distribuzione della lampade Smila poiché potenzialmente pericolose per i bambini.

A costringere l’Ikea a prendere questa decisione sono stati due episodi occorsi tra il 2013 e il 2014. L’anno scorso, in Inghilterra, un bimbo era morto strangolato dal cavo del lume mentre quest’anno un altro piccolo è stato salvato in extremis dopo essersi arrotolato al collo il filo della luce. Di qui la scelta dell’azienda di togliere dal mercato circa 4 milioni di pezzi delle lampade colorate e dalle diverse forme, nate proprio per rallegrare i più piccoli.

Il colosso svedese ha quindi invitato tutti i genitori possessori delle Smila, tramite comunicato stampa ufficiale, di toglierle dalla disponibilità dei loro figli per evitare qualsiasi tipo di inconveniente. Così nelle case di tutto il mondo non si vedranno più le famose la stella blu, la mezzaluna gialla, il fiore fucsia, il cuore rosso e la coccinella verde.

Oggi, sebbene la responsabilità dell’Ikea sia nulla in confronto alla negligenza dei genitori dei bimbi che hanno subìto gli incidenti, l’azienda ha optato per il ritiro del prodotto, invitando i clienti a recarsi al reparto Cambi & Resi in negozio o a contattare il Servizio Clienti al numero verde 800 92 46 46, dalle 9 alle 20, da lunedì a sabato, per ricevere gratuitamente un kit contenente un’etichetta con le avvertenze, le istruzioni di sicurezza e gli accessori autoadesivi per fissare il cavo della lampada alla parete.

Ikea

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dal Mondo

Altro in Dal Mondo