Cronaca

Bimbo accoltellato in ascensore a New York. Caccia al killer

Bimbo accoltellato in ascensore a New York. Caccia al killer
Redazione

A New York è caccia all’uomo, in seguito all’efferato omicidio di Prince Joshua Avitto, un bambino di sei anni, accoltellato ferocemente mentre si trovava con un’amichetta, con la quale si stava recando a mangiare un gelato vicino casa, nel quartiere di Brooklyn. I due bimbi sono stati aggrediti dopo essere entrati in ascensore, e sono arrivati a piano terra che già erano in condizioni disperate.

I bambini sono stati trasportati d’urgenza al Brookdale Hospital, e mentre per Prince Joshua, detto PJ, non c’è stato nulla da fare, la sua amichetta di sette anni, adesso pare essere fuori pericolo, nonostante le quindici pugnalate ricevute. La bimba, inoltre, ha provato a dare una mano alle indagini effettuate dagli agenti del dipartimento di polizia di New York, fornendo un identikit dell’aggressore.

Partendo dalla descrizione dell’assalitore tracciata dalla bambina e dalle informazioni fornite da altri testimoni, la polizia si è messa sulle tracce di un uomo di circa trent’anni, di colore e dalla corporatura piuttosto robusta. Al momento, l’identikit fornito dalla bambina superstite e le descrizioni dei testimoni sono gli unici elementi che possano aiutare gli inquirenti a trovare l’uomo, dato che nello stabile in cui è avvenuto l’omicidio non erano installate telecamere. Sembra che i poliziotti abbiano però già trovato l’arma del delitto: un coltello da macellaio.

new-york

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Altro in Cronaca