Calcio

Berlusconi blocca l’affare Thiago Silva. Isla e Asamoah firmano per la Juve.

Berlusconi blocca l’affare Thiago Silva. Isla e Asamoah firmano per la Juve.
Pietro Gagliardi


Quando ormai sembrava tutto pronto per il passaggio di Thiago Silva dal Milan al Paris Saint Germain, qualcosa si è bloccato. Le preghiere del popolo rossonero, unite alle dichiarazioni non certo lusinghiere nei confronti dell’operato della società di Antonio Cassano e dei malumori di Ibrahimovic, hanno evidentemente scosso animo e orgoglio del presidente Berlusconi. E sarebbe stato proprio il numero uno rossonero a bloccare l’intera operazione intimando a Galliani di tornare a Milano senza i contratti firmati nonostante la maxi offerta da 42 milioni più bonus presentata dagli sceicchi parigini.

D’altronde già nella serata di ieri le parole del direttore generale dei francesi, Leonardo, e i silenzi dello stesso amministratore delegato del Milan di ritorno dalla trasferta di mercato, avevano lasciato presupporre che la trattativa fosse tutt’altro che vicina dal chiudersi.
Così, in attesa di ulteriori sviluppi, ad oggi l’offerta rimane valida sia per il club di via Turati sia per il giocatore. Ma Thiago Silva, che solo ieri mattina era praticamente un giocatore del Psg, a un giorno di distanza sembra essere rossonero più che mai.

Nel frattempo a muoversi, e bene, sul mercato sono i detentori dell’ultimo scudetto.
La Juventus, ancora in cerca del top player, ha ufficializzato l’arrivo di due centrocampisti in grado di alzare il livello di qualità e fisicità della squadra. Dall’Udinese, insieme, sono arrivati l’esterno cileno Isla ed il centrale ganese Asamoah.
La formula, identica per entrambi i giocatori, ha visto i bianconeri di Torino acquisire in comproprietà i due per 7,5 milioni di euro ciascuno. Sia Isla che Asamoah sosterranno nel pomeriggio le visite mediche per poi mettere nero su bianco il loro passaggio alla Juve.

Con il mercato in entrata attivo, i bianconeri devono però anche piazzare i propri atleti in eccedenza. Felipe Melo interessa non poco allo Spartak Mosca mentre rimangono ancora aperti i nodi Krasic e Giovinco per cui Marotta e Agnelli dovranno discutere al tavolo con il Parma.

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcio

Altro in Calcio