Attualità

Benedetto XVI lascia il pontificato a partire dal 28 febbraio

Benedetto XVI lascia il pontificato a partire dal 28 febbraio
Fulvio Guerci

In maniera inaspettata e, per gli italiani, improvvisa, Papa Benedetto XVI ha annunciato in via ufficiale le sue “dimissioni” dal ruolo di massimo esponente della Chiesa Cattolica internazionale.

Tramite una brevissima nota diffusa dall’Ansa Joseph Ratzinger ha comunicato in latino la sua decisione irrevocabile di abbandonare il pontificato durante il concistoro per la canonizzazione dei martiri di Otranto.

Benedetto XVI ha anche precisato che lascerà la sua posizione a partire dal 28 febbraio prossimo, vale a dire a soli 3 giorni dalla chiusura delle urne per le elezioni politiche del 24 e 25 febbraio. E mentre ci si interroga sulle motivazioni che hanno portato il Papa a compiere questo inatteso e rarissimo passo, giungono le prime reazioni, su tutte quella del Cardinal Sodano che ha parlato di “Fulmine a ciel sereno”.

Fatto sta che dopo “soli” 7 anni di guida della Chiesa l’86enne Papa di origini tedesche, subentrato a Giovanni Paolo II il 19 aprile 2005, rimette nelle mani del Conclave la scelta per il prossimo sovrano dello Stato della Città del Vaticano.

Pope Celebrates Solemnity Of The Epiphany

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Attualità