Auto impazzita travolge studenti: 10 feriti

Auto impazzita travolge studenti: 10 feriti
Fulvio Guerci

Momenti di puro terrore attorno alle ore 13.00 di ieri a Falconara Marittima (Ancona), dove si è verificato un grave incidente alla fermata dei bus tra via Flaminia e Via Nazionale.

Una Fiat Panda, guidata da un italiano di 38 anni, è finita fuori strada, travolgendo otto studenti delle scuole superiori, che erano in attesa del mezzo che potesse riportare ciascuno di loro nelle proprie abitazioni. Si tratta di sette ragazze ed un ragazzo, la maggior parte di loro di un’età che va dai 14 ai 16 anni, iscritti al liceo scientifico “Livio Cambi”. In tutto i feriti sono dieci. Fra loro infatti ci sono anche una signora di 54 anni e il conducente dell’auto, che avrebbe perso il controllo della vettura a causa di un malore improvviso.

L’uomo, presumibilmente sotto choc, è stato poi comunque sottoposto ai test che certificano un’eventuale assunzione di stupefacenti ed alcol, i cui risultati non sono stati ancora diffusi. I feriti sono stati trasportati nell’ospedale regionale di Torrette di Ancona da diverse ambulanze del 118, che hanno dato vita ad un via vai per le strade falconaresi. Fortunatamente nessuno di loro è in pericolo di vita e sono stati tutti ricoverati con codici di media gravità (dalle indiscrezioni trapelate dal nosocomio anconetano, codice verde per alcuni; giallo per altri); cinque di loro hanno subito delle fratture che hanno reso necessario il ricovero in ortopedia; in un paio di circostanze è stato anche necessario sottoporli ad un’operazione chirurgica.

Non avrebbe invece riportato lesioni particolarmente dannose l’investitore, anche lui comunque sottoposto a diversi controlli clinici di routine. L’Azienda sanitaria ha optato per fornire a tutti i feriti e ai loro familiari un team di psicologhe e assistenti sociali, incaricate di supportare soprattutto le ragazze, arrivate in ospedale in un più che comprensibile stato di evidente choc e di terrore. Le cause e la dinamica dell’incredibile incidente sono tuttora al vaglio della Polizia Municipale e non sono ancora state ricostruite con certezza. Fatto sta che quello generato da questa automobile impazzita è stato uno scontro non indifferente, le cui conseguenze potevano essere molto più cruente.

 

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in