Economia

Arrivano le feste e i prezzi dei carburanti salgono

Arrivano le feste e i prezzi dei carburanti salgono
Redazione

Il prezzo dei carburanti, diesel e benzina, sono ormai diventati un grosso problema per i milioni di automobilisti italiani che quotidianamente per lavoro o per necessità utilizzano la propria vettura per spostarsi sul suolo urbano o per tragitti extraurbani.

Succede poi che, nonostante il costo al litro dei due carburanti (escludiamo i gas come il Metano e il Gpl) siano già ben aldilà rispetto alla media europea, il loro prezzo al litro subisca una più che puntuale impennata in concomitanza con le feste, vale a dire quando il numero dei viaggiatori cresce vertiginosamente, come è normale che sia.

E allora eccoli, puntualissimi, i rincari sui carburanti tanto temuti. A denunciare l’innalzamento del prezzo di diesel e benzina è l’Adiconsum che ha voluto sottolineare con forza il meccanismo collaudato in prossimità delle festività, in questo caso di Pasqua. “Oni volta assistiamo impotenti a questi aumenti ingiustificati che ricadono sulle tasche dei consumatori” è il commento dell’asosciazione in una nota ufficiale indirizzata al Ministero dei Trasporti.

Venendo ai numeri secondo il giornale Quotidiano Energia Eni ha ritoccato verso l’alto i prezzi rispettivamente di 1,5 cent euro/litro sulla benzina e 0,5 sul diesel; Shell di 1 cent su entrambi i prodotti.
Le medie nazionali sul “servito” diventano così a 1,809 euro/litro sulla benzina e a 1,715 euro/litro sul diesel. Il Gpl è a 0,765.

carburanti

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Economia

Altro in Economia