Estero

Animali in viaggio con noi: le regole per il trasporto aereo

Animali in viaggio con noi: le regole per il trasporto aereo
Cristina Garbero

I nostri animali ci accompagnano durante tutto l’anno; ma come dobbiamo comportarci se abbiamo prenotato un volo? Possono viaggiare con noi in aereo? Certo che si a patto che si osservino delle precise regole che permettano di viaggiare in sicurezza senza recare danni ai nostri amici a 4 zampe o ai passeggeri che viaggiano con noi.

E’ bene precisare che le regole cambiano in base alla compagnia aerea scelta, tuttavia vi sono delle linee guida in comune. Nessuna compagnia accetta animali in calore o in gravidanza; inoltre i cuccioli dovranno attendere i tre mesi di età per poter volare.

E’ essenziale il trasportino, che sia della giusta dimensione a seconda della taglia del nostro animale. La compagnia infatti provvederà a verificare che l’animale abbia lo spazio sufficiente per accucciarsi e per potersi girare.
Essenziale è inoltre la pulizia; è obbligatorio rendere impermeabile il fondo del trasportino per evitare cattivi odori.
In cabina sono ammessi soltanto gli animali inferiori ai 10 chili di peso; informatevi a dovere perché per alcune compagnie il limite è di appena 6 chili. Gli animali più grandi saranno alloggiati nella stiva in apposite gabbie.

Evitate di portare nel trasportino guinzagli o museruole. Infine è bene prima della partenza sottoporre il vostro compagno di viaggio ad una visita veterinaria che accerti il suo stato di salute. Naturalmente non dimenticatevi di provvedere al cibo e all’acqua necessari per l’intera durata del volo.

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Estero

Altro in Estero