Arte

A Bologna la mostra fotografica dedicata ai Nirvana

A Bologna la mostra fotografica dedicata ai Nirvana
Redazione

Bologna si appresta ad ospitare la prima mostra italiana dedicata ad una delle band più importanti della storia della musica: i Nirvana. La mostra, dal titolo “Nirvana: punk to the people“, aprirà i battenti il 12 dicembre e sarà possibile visitarla fino al 31 gennaio, presso lo spazio ONO Arte Contemporanea, situato in Via Santa Margherita. L’iniziativa cade in concomitanza con il ventennale dell’uscita di “In Utero”, che fece il suo esordio nei negozi nell’ormai lontano 1993, e con la morte di Kurt Cobain, avvenuta un anno dopo.

La mostra si compone di più di 60 immagini attraverso le quali viene raccontata la storia di un gruppo che ha lasciato un segno indelebile sulla scena musicale.
Charles Peterson, Alice Wheeler, Renaud Monfourny sono solo alcuni nomi degli autori degli scatti che verranno esposti a Bologna e che daranno modo ai visitatori di immergersi, oltreché nella storia dei Nirvana, anche nell’atmosfera di quella Seattle che nella prima metà degli anni ’90 divenne il centro di un grande fermento musicale che si vedeva dai tempi della Londra del punk. Questa mostra è sicuramente interessante sia per chi dei Nirvana è grande fan, sia per chi non si è mai avvicinato alla loro musica e al loro mito.

Le oltre 60 immagini esposte potranno essere infatti un buon punto di partenza per cominciare ad esplorare la storia di una band nata nel 1989 per volere di Kurt Cobain e Kris Novoselic, che dopo l’esordio con “Bleach“, raggiungerà la notorietà con “Nevermind“, ancora oggi inserito in tutte le classifiche dedicate ai dischi che hanno fatto la storia della musica e che oltre a rivoluzionare le sonorità del rock ed ad imporre un nuovo stile, il Grunge, che fatto anche di jeans strappati, capelli lunghi e camicie di flanella, divenne anche il simbolo musicale, grazie alle tematiche delle proprie canzoni e al proprio stile, dei nascituri movimenti no-global.

Il percorso visivo della mostra parte proprio dagli inizi dei Nirvana e si snoda attraverso le varie fasi della loro epopea, fino a quel tragico 5 aprile 1994, quando Kurt Cobain si tolse la vita con un colpo di fucile, facendo così scorrere i titoli di coda sulla sua esistenza terrena ma non sul suo mito, che resiste ancora oggi. Per quanti fossero interessanti a compiere questo viaggio fotografico nella storia dei Nirvana, gli orari della mostra, il cui ingresso è gratuito, sono i seguenti: Dal martedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 21.30 e la domenica dalle 16 alle 21.

nirvana

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arte

Altro in Arte