Calcio

Berlusconi cede il 48% del Milan a Bee Taechaubol

Berlusconi cede il 48% del Milan a Bee Taechaubol
Pietro Gagliardi

Silvio Berlusconi rimarrà il presidente della squadra calcistica del Milan, mentre Bee Taechaubol che veniva visto come il successore dello stesso Berlusconi, ha deciso per il momento di accontentarsi ed assumere il ruolo di vice presidente della società calcistica.

L’accordo è avvenuto nel corso della giornata di domenica, due agosto, nella villa di Berlusconi situata in Sardegna.
Per giungere a questo accordo, i due soci hanno contrattato per oltre dieci ore nel corso della giornata precedente: diversi sono stati gli argomenti affrontati, come ad esempio rosa della squadra ed altri aspetti tecnici.

Il broker proveniente dalla Thailandia vestirà il ruolo di vice presidente solo nel momento in cui verserà, nelle casse della Fininvest, la somma di mezzo miliardo di euro, che gli permetterà di acquistare il 48% delle azioni in borsa del Milan.
Al termine della lunga discussione, i due responsabili del Milan si sono fatti immortalare in una fotografia, che li vede sorridenti e felici mentre concludono l’affare: lo scatto è stato poi postato su Instagram da Bee, felice di esser riuscito a concludere, in maniera positiva, la trattativa.

Ora la dirigenza del Milan, e l’allenatore Mihajlovic, si attendono nuovi colpi di mercato per la formazione, ed in particolar modo sono sotto l’occhio vigile della dirigenza Ibrahimovic, la cui posizione nel PSG è ancora incerta,
Romagnoli e Witsel, che potrebbero permettere al Milan di tornare ad essere competitivo come diversi anni fa.

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcio

Altro in Calcio